Gelo d’estate

Un pomeriggio d’estate regalato alla lettura: arietta fresca dalla finestra sulla piazza meno affollata del solito, i gatti sonnacchiosi accoccolati sul divano, una nuova playlist dalle casse a volume basso … ed è subito vacanza!

Scelgo un titolo appropriato alla stagione: Gelo di Maurizio De Giovanni, quello dei bastardi di Pizzofalcone per intenderci, acquistato su consiglio di un amico. Mi trovo subito nel commissariato napoletano per partecipare con la squadra alle indagini su un duplice omicidio da seguire senza staccare gli occhi dalle pagine, proprio fino all’ultima imprevista verità.

Appassionanti le vite incasinate di Alex, Lojacono, Romano, Palma, Ottavia, Aragona, Pisanelli a cui è impossibile non affezionarsi e dei quali senti la mancanza non appena si chiude il volume. Poi il gelo del titolo che sembra entrare nelle ossa, la tramontana che soffia per tutta la storia ma soprattutto il gelo che scende silenzioso tra i padri e i figli, gli amanti, gli amici.

So che acquisterò gli altri della serie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...