27 gennaio

Oggi è la giornata in cui si commemorano le vittime della Shoah, come stabilito dalla risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 1 Novembre 2005, ricordando quel lontano 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche liberarono i prigionieri superstiti nel campo di sterminio di Auschwitz. 
In Italia, la legge n. 211/2000 ha istituito il “Giorno della Memoria” e da allora il MIUR e l’UCEI – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane – sono impegnati a promuovere iniziative e progetti finalizzati a tramandare e rafforzare nei giovani la consapevolezza della Shoah, renderne sempre vivo il ricordo e tributare il doveroso omaggio alle vittime e a quanti si opposero al progetto di sterminio nazista, sacrificando la propria libertà e la propria vita.

In questi giorni televisione e cinema propongono pellicole vecchie e nuove, le librerie espongono testi classici e novità, ovunque si presentano nuove testimonianze sull’argomento: si parla di ebrei, omosessuali, malati di mente, zingari, oppositori politici e religiosi; tutte persone a cui fu inflitta la sorte di vivere – senza colpa – l’inferno.
Bisogna fare la cosa giusta: “tenere desta l’attenzione, vigilare, denunciare, aprire gli occhi di nuovo, anche quando si vorrebbe non guardare l’orrore”.

Segnalo il seguente link che propone qualche interessante spunto di discussione: aula di lettere


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...